Posts Tagged ‘pedaggio’

La gabella autostradale di Rosignano e la coerenza politica

Wednesday, May 17th, 2017

L’autostrada tirrenica non si farà più ed ecco arrivare a Cecina una mozione a firma del capogruppo del PD Nicola Imbroglia che chiede con forza, a tutti gli attori politici e istituzionali, di rimuovere il pedaggio di 60 centesimi al casello di Vada. Bravo Imbroglia, meglio tardi che mai come si suol dire. Invito però ad essere seri, la maggioranza non può ridurre Il tema, dopo anni di polemiche e contrasti, ad una semplice mozione come se fosse una delle tante opposizioni che ha sostenuto la battaglia del coordinamento territoriale NoSat in questi anni.

Le mozioni in genere provengono dalle opposizioni e suggeriscono a chi governa cosa fare e vengono riesumate, quando va bene, nel dibattito elettorale a meno che non siano veramente sentite anche da parte di chi governa il paese e decide del futuro delle nostre infrastrutture. Invito il partito democratico ad aprire un dibattito politico serio sulla visione dello sviluppo del territorio, lo aveva promesso anche l’attuale sindaco Lippi ai tempi delle elezioni. Il mantra, addirittura dogma, della proposta del PD in tutti questi anni è stato che l’autostrada era assolutamente necessaria per lo sviluppo del territorio. E’ l’Europa, sostenevano, che lo scrive nel libro bianco. Cerchiamo allora di capire perché ora non lo sia più e quali siano le possibili alternative. Nel frattempo si riconosca la realtà vissuta dai cittadini, in particolare coloro che vivono nei comuni privi dell’esenzione provvisoria dal pedaggio e che ad ogni passaggio pagano la gabella di 60 centesimi di euro dall’ormai lontano 2011. Molti cittadini si sentono traditi dalle forze politiche che hanno storicamente sempre votato e la loro reazione di protesta, a mio parere, appare coerente e giustificata. Angelo Capone, un operaio della Lucchini che sta vivendo la drammatica esperienza della perdita del posto di lavoro, ha espresso tempo fa il suo disagio su facebook per un pedaggio palesemente ingiusto. La risposta del capogruppo Nicola Imbroglia, oggi portavoce dell’iniziativa del PD di chiedere la rimozione del pedaggio, è stata di querelare quello stesso operaio di Piombino che esprimeva sulla mia bacheca la sua rabbia. Archiviata subito la mia posizione non essendoci alcuna responsabilità per le affermazioni altrui, il procedimento contro l’operaio è ancora in essere costringendolo ad un ulteriore insostenibile gabella: le spese legali. Il mio precedente appello pubblico di rimettere la querela era caduto nel vuoto e quindi ho chiamato personalmente il segretario del Pd cecinese, Antonio Costantino. Ho chiesto di affrontare il tema con buon senso e di provare a convincere il loro capogruppo a desistere da un azione penale verso chi nemmeno conosce e il cui fine, peraltro oramai fallito, appariva più propenso ad essere quello di attaccare il sottoscritto. Ad oggi, malgrado l’interessamento di Costantino, siamo ancora nelle more di una risposta chiara anche se uno spiraglio pare resti aperto. Una azione per togliere il pedaggio a Vada, per essere credibile, dovrebbe essere accompagnata da un segnale forte verso quei cittadini che hanno sempre combattuto proprio quel pedaggio, quindi rilancio la proposta: Imbroglia, perché non incontri l’operaio nell’intento di spiegare l’impegno del Pd per fermare la gabella come anche il procedimento penale ingiusto?

A.Lucibello Piani
Coordinamento Territoriale NoSat
Nodo Bassa Val di Cecina

 

 

 

 

 

 

 

Rossi Pedaggia Tutti …

Sunday, July 15th, 2012

 

Ecco il link alla delibera di giunta cn cui Rossi ha programmato le varie fasi per arrivare al pedaggio della FI-Pi-Li e della Siena-Firenze :

http://web.rete.toscana.it/attinew/?LO=00000001a6b7c8d9000000030000003200004811397f5f2f0000000000012b8000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000&MItypeObj=application%2Fpdf

Rossi l’incoerente a spese nostre!

Friday, July 6th, 2012

L’autostrada: per il Senatore Filippi (PD) no serve!

Thursday, June 7th, 2012

L’autostrada A14 … prossimamente su Rai 3 a Off the Report

Wednesday, May 23rd, 2012

Pedaggio SAT, a Rosignano i partiti dicono no

Tuesday, May 15th, 2012

Convocata ieri 14 maggio la conferenza dei capigruppo del Comune di Rosignano Marittimo in cui l’assessore Margherita Pia ha esposto a tutte le forze politiche le motivazioni della firma del protocollo d’intesa proposto da SAT per definire l’esenzione al pedaggio del casello di Rosignano che verra presto attivato.

A sorpresa tutti i presenti hanno espresso forte perplessità ricordando che la SAT non ha ancora adempiuto alle richieste della mozione approvata a larga maggioranza dal consiglio e una delle posizioni più critiche è stata espressa dal Movimento Civico di Rosignano.

“La firma del protocollo – commenta Angela Porciani – significa volersi consegnare a SAT che, forte del mandato politico avuto dai Sindaci, si presenterebbe ancora più forte a Roma dove si negoziano le tariffe del pedaggio. Ho ricordato anche che un conto è la SAT, che deve in piena autonomia adempiere alle prescrizioni, e altra cosa sono i Sindaci che dovrebbero, in piena autonomia, tutelare il loro territorio e i loro cittadini.”

Esprimono soddisfazione anche i NoSat, tramite il responsabile per la Val di Cecina Lucibello Piani che sottolinea come “l’emergere in quasi tutte le forze politiche di Rosignano di una coscienza contraria alla questione dell’illusorio pedaggio gratuito obbliga i Sindaci a riflettere. La firma del protocollo d’intesa è utile solo a SAT per avere copertura politica al pedaggio di tre km della falsa autostrada, lo hanno capito tutti, ecco perché SAT ha bisogno dei Sindaci, ora resta da capire perché i nostri Sindaci hanno tanta fretta di accontentare SAT.

L’assenza di un dibattito è la vera anti-politica e fa intendere un forte imbarazzo da parte dei Sindaci, se è così è bene che lo esprimano, altrimenti si rendono complici della perdita della Variante Aurelia, unica arteria per disponibile per il territorio.”

Il Pd cerca di convincersi che sia giusto il Pedaggio gratutio

Thursday, May 10th, 2012

 

Fabiani, responsabile PD per la Val di Cornia, insiste, lui che si dice di sinistra, diffonde il concetto di “esenzione al pedaggio“…

Dunque ritiene sensato proporre un privilegio in base al territorio di residenza… un esenzione alla gabella per i “suoi” cittadini, come se fossimo nel medioevo!

Se l’opera autostradale è così importante, come sostiene, vuol dire che essa, secondo lui, porterà benefici, e siccome le opere inevitabilmente costano,  e quindi vanno pagate,  in genere è logico che chi usufruisce dei vantaggi di un opere abbia anche l’obbligo di contribuire a pagarla…

Allora perchè dovrei esentare dal pagare il pedaggio i residenti, proprio coloro che maggiormente ne usufruiscono?… Forse perchè in realtà a loro non serve?

Se si sostiene che l’opera  “NON SERVE”  ai residenti e allora anche io dico  “NON SERVE= NON PAGO”

Ma se l’opera non serve ai residenti a chi serve ? ai turisti? ai camionisti? … e perchè se serve solo ad alcuni metto i caselli per “tutti”? Sono sicuro che l’opera si ripagherà se la pagano solo alcuni? Come mai ad oggi non esiste il piano finanziario dell’opera? Forse perchè da esso si capisce che alla fine dovranno pagare tutti?

Le idee sono ancora molto confuse … e fin tanto che non riescono a chiarire i motivi del loro sostengo a quest’opera restiamo della nostra idea… l’opera serve solo a SAT … noi serviamo solo per pagarla

 

Esenzione: Cavallo di Troia per il PEDAGGIO!!!

Monday, April 30th, 2012

La Nazione ed. Livorno 30/04/2012

Il Tirreno, ed Cecina, 30/04/2012

PEDAGGIO GRATUITO … ci credete?

Friday, April 27th, 2012

Dopo i Movimenti Civici anche L’IDV di Cecina si schiera contro il progetto SAT

Thursday, April 5th, 2012

 

Il due aprile 2012 si è riunito il direttivo di Cecina dell’IDV per discutere del problema “Autostrada”.

 

Dopo una approfondita analisi della situazione generale e delle decisioni della Regione Toscana si è votato ed approvato il seguente comunicato che stabilisce, a Cecina, la posizione politica del nostro partito riguardo questa opera in costruzione.

 

“ Nell’interesse della cittadinanza della Bassa Val di Cecina, di cui vogliamo tutelare anche la qualità della vita e la salute, abbiamo piu’ volte richiesto, come punti qualificanti per la costruzione dell’autostrada Tirrenica, :

 

1) anteporre l’attuazione del tracciato Tarquinia – Grosseto a quello Cecina – Grosseto, considerata la mancanza di opere adeguate e la pericolosità di quel tracciato ;

 

2) esecuzione di tutte le opere complementari di viabilità , compreso il lotto zero, prima dell’entrata in funzione l’autostrada;

 

3) Sistema di barriere aperte tra Rosignano e Riotorto o comunque sistema che consenta l’esenzione perenne per tutti i residenti sullo stesso tratto, compresi i titolari di imprese facenti capo al nostro comprensorio

 

4) Importo del pedaggio inferiore a quello applicato all’attuale tratto in gestione da SAT che per la sua onerosità in pochi transitano, preferendo utilizzare strade interne come la SP206

 

Siccome le ultime delibere approvate dalla giunta regionale toscana in merito all’autostrada Tirrenica non corrispondono alle legittime richieste più volte sollecitate non solo da Noi e dalle comunità della Bassa Val di Cecina ma dai cittadini di tutta la provincia di Livorno, il Direttivo IDV di Cecina dichiara di essere contrario al proseguimento della costruzione dell’autostrada, a favore del recupero della variante Aurelia, libera e gratuita come è sempre stata.

 

Per questo promuoveremo forme di mobilitazione e protesta dei cittadini, possibilmente anche insieme a comitati territoriali già esistenti”